Open! Studi Aperti – Evento Collettivo Ordine Architetti Savona 2024

Evento Collettivo OASV2024 - Piazzale Eroe dei Due Mondi, Savona

TITOLO EVENTO: Open! Studi Aperti - OASV 2024

INDIRIZZO DELL'EVENTO: Piazzale Eroe dei Due Mondi, 17100 Savona SV

DATA DELL'EVENTO: 31 Maggio

ORARIO INIZIO: 18:00 | ORARIO FINE: 20:00

LINK ALL'EVENTO COLLETTIVO: https://www.ordinearchitettisavona.it/novita-e-comunicazioni-varie/open-2024-venerdi-31-maggio-linaugurazione-della-mostra-al-prolungamento/14452/

DESCRIZIONE DELL'EVENTO:
Con il patrocinio del Comune di Savona e Savona candidata a Capitale della Cultura 2027, L’Ordine degli Architetti organizza un evento collettivo allo scopo di presentare il lavoro degli architetti operanti sul territorio attraverso una mostra en plein air allestita nelle aree verdi dei giardini del Prolungamento, ai piedi della Fortezza del Priamar e a due passi da Piazzale Eroe dei due mondi. Si tratta di un luogo nel quale si può respirare l'aria della storia secolare di Savona e contemporaneamente guardare al suo futuro: la realizzazione di uno skatepark in luogo dell'ex Piscina, la riqualificazione delle aree verdi dei Giardini del Prolungamento e l'ampliamento della Piscina Zanelli con la realizzazione della vasca all'aperto. L'esposizione dei progetti degli Architetti della Provincia vuole testimoniare la varietà del loro lavoro e l’importanza del loro ruolo nella società e nella qualità della vita delle persone. L'installazione si inserisce nel contesto dei Giardini, adattandosi agli elementi naturali e antropici presenti. È formata da due grandi pareti cilindriche e concentriche realizzate con una struttura leggera in cavalletti da ponteggio rivestiti in tessuto. All'interno dell'anello esterno sono esposti i lavori degli architetti della provincia di Savona che hanno aderito alla manifestazione. Nel cuore dell'installazione si trova invece un focus sui progetti di trasformazione di questo brano di città, e una speciale realizzazione dedicata alla candidatura di Savona quale Capitale della Cultura 2027.