MONICA MASON ARCHITETTO

Immagine acquisita con termocamera con logo dello studio e logo dell'evento collettivo.

TITOLO EVENTO: Open to the People - L'albero dei desideri

INDIRIZZO DELL'EVENTO: Mestre - Venezia via Poerio - ex Emeroteca

DATA DELL'EVENTO: 24 e 25 Maggio

ORARIO INIZIO: 10:00 | ORARIO FINE: 22:00

DESCRIZIONE DELL'EVENTO:
L’Albero dei Desideri - Raccogliere i desideri per organizzare le istanze. Diffondere la cultura architettonica e rinnovare la sensibilità nei confronti dell’ambiente, del paesaggio e dei territori non riguarda solo gli architetti o i costruttori ma, soprattutto, i cittadini. È questo il significato dell’evento che un gruppo di studi di architettura propone alla città. Lo scopo è rimettere al centro l’architettura come risposta al rilancio dei territori che deve partire dall’ascolto. Perché è necessario un modello di lavoro “collettivo”, non tanto per cercare consenso ma piuttosto per cogliere i bisogni. L’idea è quella di chiedere ai nostri interlocutori cittadini di abbandonare per un attimo gli strumenti digitali della comunicazione quotidiana per abbracciare un dialogo diretto: dalla comunicazione massificata dei social media a quella interpersonale dell’incontro. L’Albero dei Desideri diventa così il simbolo delle possibili azioni dell’architetto: inclusione, rigenerazione, qualità, etica, etc. INTERVENTO DELLO STUDIO: L'ETICA DEL PROGETTO - LA CONSULENZA TECNICA 'Consulenza' come buona prassi nel rapporto professionista/committente. La Consulenza Tecnica dallo studio di fattibilità al progetto, dalla disamina dell'ambiente e del patrimonio architettonico realizzato, alla Consulenza Tecnica come strumento di conoscenza e come metodologia per conseguire il superamento di anomalie/vizi/criticità dell'esistente. Metodi e tecniche di indagine a supporto della rigenerazione di qualità dell'ambiente e del patrimonio edilizio, quali tessuti del vivere quotidiano.