MIRO architetti

foto di miroarchitetti

TITOLO EVENTO: NOWhere + Baby Boomers Design nel distretto di via Sant'Apollonia

INDIRIZZO DELL'EVENTO: Via Sant'Apollonia n.25

DATA DELL'EVENTO: 24 e 25 Maggio

ORARIO INIZIO: 18:00 | ORARIO FINE: 22:00

DESCRIZIONE DELL'EVENTO:
In occasione della terza edizione di Open Studi Aperti, MIRO Architetti e Spazio Lavì sono lieti di aprire al pubblico le porte delle loro gallerie, in via Sant'Apollonia.
Le mostre sono caratterizzate da un fil rouge che tiene insieme architettura e arte, due mondi diversi ma in continuo dialogo tra loro.

MIRO gallery presenta NOWhere, mostra personale di Giulio Cassanelli, a cura di Giovanni Avolio e di Maria Chiara Wang.
La ricerca artistica di Giulio Cassanelli si concentra sulla combinazione di gesto, gravità, temperatura e materia: oggetti metallici di diverse forme e dimensioni sono fatti affondare, mediante un processo di fusione, su supporti di polistirene estruso. L’intenzionalità insita nell’idea che muove e controlla l’azione sfuma nell’imponderabilità e imprevedibilità della reazione del supporto. Il segno, risultante dall’azione performativa dell’artista, marca il ‘qui e ora’. Da questo concetto deriva il titolo della mostra che non vuole essere, quindi, solo l’eco dell’omonima installazione NOWHERE, esposta nella corte interna della MIRO, ma che è anche simbolo di una poetica ancorata al principio filosofico dell’unità spazio-tempo. L’istante viene così, a un tempo, congelato ed esteso all’infinito.
Il progetto espositivo ideato per la MIRO Gallery rappresenta la progressiva evoluzione del segno che caratterizza la produzione artistica di Cassanelli. L’azione ritmata, ripetuta con ‘rigore e disciplina’, che contraddistingue la serie Superfici, diventa più sciolta, disinvolta e libera in Curvature, dove la molteplicità e la serialità dei solchi degli studi precedenti si ricompone in una singola traccia; un omaggio allo spazialismo di Lucio Fontana, che l’artista bolognese evolve in ‘concetto gravitazionale’.

Spazio Lavì presenta Baby Bloomers Design, a cura di Piero Orlandi.
Architetti, ingegneri, urbanisti, docenti, artisti, ognuno di loro è stato invitato a presentare un’opera e a raccontarla. Sono stati tutti dei baby boomers, sono nati negli anni del miracolo economico italiano e hanno completato il proprio percorso di formazione quando si lavorava in gruppo, si credeva fermamente nell’interdisciplinarità, si immaginava una società diversa. In mostra ci sono plastici, serigrafe, schizzi a mano libera, acquerelli, sculture, fotografie, collografie, fumetti, dipinti, bozzetti, tavole di progetto. Un vasto insieme eterogeneo di cose che cerca un’assonanza generazionale, cementata da anni di collaborazioni, da frequenti incontri, dialoghi, scambi di idee. Sono testimonianze che raccontano gli anni Settanta, che per tutti sono stati gli esordi nella professione o nell’attività, ma giungono fno agli anni recenti; presentano un momento preciso della propria carriera o una singola idea guida capace di orientare a lungo il percorso professionale, un collage di memorabilia personali o il primo abbozzo di una ricerca; ci raccontano di concorsi di architettura, mostre d’arte, oggetti di disegno industriale, allestimenti museografci, piani territoriali, viaggi fatti o immaginati, libri scritti e pubblicati, cantieri di piccole e grandi dimensioni, strumenti ed utensili di lavoro. Emergono le diverse personalità e i diversi percorsi ma si può rintracciare un background comune nella fducia non smarrita per la sperimentazione e il progetto.

INFO:
info@miroarchitetti.com
tel. 051 9845770