LORENZO CUCCO – Architetti Veneziani

LOGO ASSOCIAZIONE TRA LIBERI PROFESSIONISTI SENZA FINI DI LUCRO - ARCHITETTI VENEZIANI

TITOLO EVENTO: VENEZIA PER TUTTI

INDIRIZZO DELL'EVENTO: VENEZIA SESTIERE DI SAN MARCO N° 2758 - 30124 VENEZIA - C/O MICROMEGA ARTE E CULTURA

DATA DELL'EVENTO: 24 Maggio

ORARIO INIZIO: 10:00 | ORARIO FINE: 13:00

DESCRIZIONE DELL'EVENTO:
“Venezia per tutti” è progettare e costruire la sostenibilità a Venezia con il fine di rendere il più accessibile possibile un contesto così delicato qual’è la città antica di Venezia, eliminando ove possibile le barriere architettoniche urbanistiche ed edilizie. E’ necessario rendere accessibili i percorsi viari urbani pedonali, con una attenta verifica e ove possibile una ri progettazione dei ponti esistenti che oggettivamente frammentano il tessuto urbano divenendo ostacoli insuperabili per alcune fasce di cittadini che risultano prigionieri di piccole aree urbane oramai senza più servizi, negozi di vicinato, etc.. Il riuso dell’edilizia esistente può divenire rigenerazione urbana proponendo il riutilizzo di edifici pubblici abbandonati, ad esempio con l’esperienza del cohousing, dove vi sia la possibilità di rendere accessibili e fruibili a tutti degli spazi residenziali e di iterazione che possono essere abitati anche da disabili, anziani, e più in generale persone con problemi di deambulazione, per i quali Venezia è attualmente una città poco inclusiva, ed evitando così di espellere i cittadini più deboli dal centro storico. C’è la volontà di provare a dimostrare che con opere adeguate, mirate ma diffuse, è possibile invertire quest’idea di città non accessibile, facilitando queste trasformazioni edilizie del tessuto storico in modo compatibile e sostenibile, proiettando Venezia quale esempio da replicare per altre città storiche. Il livello dell’architettura contemporanea si valuta anche in base alle risposte che essa riesce a dare a tutti i cittadini, senza distinzioni. Questo concetto, che descrive il senso del contemporaneo a Venezia, non potrà emergere se non si comprende la vita dei cittadini tutti relazionata alla città, per il mantenimento di un equilibrio fra tessuto edilizio e sociale. Abitare e curare al fine di vivere lo spazio e trasformarlo in luogo.